MARA E IO

IMG_4388Un amico virtuale mi ha fatto ritrovare questa bellissima foto via Instagram.Una copertina di Novella 2000 del 1998. Mara e io stavamo attraversando un momento di buio pesto. Tutte e due avevamo perso la nostra serenita’ sentimentale. Lei con Arbore e io con Fabrizio. Ma,a parte la tranvata iniziale, una botta sui denti dolorosissima…,quello e’ stato, paradossalmente, uno dei periodi più’ divertenti e spensierati della nostra vita.Amiche vere, verissime, sempre appiccicate come busta e francobollo,non ci lasciavamo mai sole, non davamo il tempo alla tristezza di aggredirci. Quando non volevo uscire,si presentava in taxi sotto casa mia, e mi costringeva a scendere per portarmi a qualche festa. Eravamo piene di amici e corteggiatori, molte sere a cena fuori o, piu’ spesso, davanti a un riso e un’insalata a casa sua o mia, con un bicchiere di vino rosso e la musica a palla. Di “loro” non parlavamo quasi mai. Eravamo sempre in tre. Lei, io e Simona F.,altra reduce con le ossa rotte… Dicevamo sempre “noi siamo la nostra famiglia”. Quanti ricordi, Maramia, quante risate, quanta gente abbiamo conosciuto, quanto abbiamo continuato a sperare che ci si parasse davanti un altro principe azzurro. Non ci volevamo arrendere. Eravamo rimaste in piedi, appoggiandoci l’una all’altra, e continuavamo a credere negli uomini e nell’amore….Una sera, affacciate alla finestra della tua casa su Campo dei Fiori, ascoltando “I try”,mi hai parlato di lui.Un uomo sensibile, intelligente e colto. Capivo che lo stimavi,mi raccontavi di come l’avevi conosciuto quasi con soggezione. Ti corteggiava all’antica, con telefonate e fiori. “Che faccio?”, mi hai chiesto. Avevi gli occhi lucidi, i capelli biondi spettinati,e la tua tuta blu. Ma la risposta gia’la sapevi. “I try”… Ed e’ quella che e’ diventata poi la canzone tua e di Nicola. P.S. Scusa, Nicola, ma non avevi promesso che avresti trovato un principe azzurro anche per me????

Un pensiero su “MARA E IO

Rispondi